Gio 24/10_Cineforum queer! Selezione di corti e video

 

Giovedì 24 ottobre 2013 torna il Cineforum Queer a cura del collettivo autonomo BellaQueer Perugia!

Per iniziare questa stagione abbiamo selezionato una serie di cortometraggi e video a tematica queer che affrontano da differenti punti di vista la tematica di genere:

“Ma le donne. L’immagine femminile nella pubblicità televisiva” 
Italia, 2011, 5’19”
Video-raccolta esemplificativa degli stereotipi di genere nella comunicazione pubblicitaria italiana, prodotta da Officina delle Donne in collaborazione con il Comune di Torino.

“Reverse Gender Stereotypes at the Gym”
J. Diaz, USA 2013, 3’16”
Addominali, yoga, muscoli, sudore: sperimentazione del ribaltamento dei ruoli stereotipati in una normale giornata in palestra.

“Segreti riflessi”
Frangette estreme, Italia 2010, 7’13”
Romeo è Giulietta? Partendo dal pretesto di reinterpretare uno dei più famosi dialoghi d’amore gli autori e le autrici ironizzano sul gioco dei ruoli e dei generi e provano a riattualizzare il topos degli amanti, trasportandoli da una dimensione romantico borghese ad una più realistica e socialmente stigmatizzata. Le Frangette Estreme si specchiano e riflettono sul doppio, il narcisismo, l’attrazione-repulsione verso il proprio corpo e il conflitto di genere: il tutto condito con ironica psichedelia.

“Un bel giorno, un parrucchiere [Un Beau Jour, un Coiffeur]”
P. Maurin, Francia 2004, 11′
Dall’incontro casuale con un giovane parrucchiere, Jerome brillante dottorando in filosofia sarà costretto a fare i conti con le aspettative della sua vita ordinata e composta e ad uscire dalla logica dei pregiudizi che lo imbriglia.

“Starman” – Sally Shapiro feat Electric youth
E. Brienen, Italia 2013, 4′
Video musicale che documenta il progetto Take the street dell’artista Tumulto Borgosfranto: “Siamo sempre più schiavi di regole, dogmi. Ci imponiamo modelli in base al sesso d’appartenenza, al ruolo che ricopriamo, alla stazza, alla razza. E’ facile puntare il dito sulla società ma la società è fatta da noi. Take The Street non è un invito per gli uomini a mettere la gonna ma per chiunque a prendere il controllo della propria identità senza paura ne vergogna”.

“Accettami così come sono [Aceptame como soy]”
Rep. Domenicana 2007, 30”
Spot antiomofobia andato in onda nelle TV della Repubblica Domenicana.

“Dildoman”
Å. Sandzén, Svezia 2009, 3’58”
Unico corto animato della famosa raccolta di corti porno femministi Dirty Diaries (diretta da Mia Engberg e finanziata dallo stato svedese), ribalta in maniera ironica e dissacrante la prospettiva del porno mainstream con soggetto lesbo in cui il sesso tra due donne è funzionale all’eccitamento dello spettatore maschio.

“ASK FIRST” 
J. Mary Burnet & Kaleigh Trace, USA 2013, 4’30”
Uno dei tanti video di risposta al video e alla famosissima canzone machista di Robin Thicke “Blurred Lines”: un inno alla consensualità che vuole essere una risposta ironica, provocatoria e queer alla cultura patriarcale eterosessista che oggettiva le donne, normalizza lo stupro e ne responsabilizza le vittime. Consent is sexy!

********

h. 20,00 Aperitivo
h. 21,00 Proiezione 

A seguire dibattito!

*********

Presso ls Consulta degli Immigrati, via Imbriani 2, Perugia 

*********

INGRESSO GRATUITO

Evento FB https://www.facebook.com/events/593344307398516/
1385480_10201570987735251_1054598873_n

About liberetutte

Il Collettivo Femminista Sommosse Perugia nasce nel febbraio 2008 da un gruppo di donne e lesbiche che sentono sulla propria pelle la stretta familista clericale e sessista dell'ultima Italia. E' una storia di R-esistenze individuali e condivise alla violenza sistemica, verso la liberazione dei corpi e del desiderio!
This entry was posted in General. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *